Continuiamo la nostra “rassegna” di dolci, da preparare con ingredienti semplici freschi e genuini, come nel caso di questa ottima bavarese ai frutti di bosco a base di yogurt.

Per terminare un pranzo o una cena in compagnia di amici o parenti in maniera eccezionale, è possibile preparare e presentare qualche dolce sfizioso e prelibato, che non sia troppo pesante ma fornisca invece il finale giusto ad un piacevole pasto. Da questo punto di vista, non c'è che l'imbarazzo della scelta tra dolci italiani oppure stranieri. L'importante è realizzare qualcosa di buono, ma anche semplice, magari utilizzando della frutta saporita.

Tante potrebbero essere le idee da presentare, la cucina italiana difatti offre tante soluzioni: dalla variante alle fragole del classico tiramisù alla millefoglie con crema di ricotte e lamponi, passando poi per una semplice crostata di frutta fresca. Tuttavia questa volta si può optare per un dessert particolare, molto rinomato all'estero, di origine francese, anche se il suo nome, come vedremo, non presenta nessun collegamento con questo Paese. Anzi, spesso, viene associata alla cucina tedesca.

La ricetta della bavarese è molto particolare, e bisogna sapere che questo dessert tipico della cucina europea (in particolare tedesca), è caratterizzato dall'unione della panna con la crema inglese. Si tratta dunque più di una crema che di un vero e proprio dolce consistente, e in questo caso accompagnata dai frutti di bosco raggiungere veramente il top. Il sapore aspro dei frutti infatti conferisce a questo dolce un sapore unico e lo rende il top rispetto ad altri tipi di accompagnamento.

Originariamente, ancor più che una crema, questo tipo di ricetta era associata anche come nome ad una bevanda sempre tedesca, che univa te, latte e liquore. Successivamente i cuochi francesi della casa regnante tedesca l'hanno poi trasformata in una crema vera e propria.

L'equivoco quindi sulla sua origine e sul suo nome deriva proprio dal fatto che inizialmente tale denominazione era associata alla bevanda tedesca, che i cuochi francesi avevano trasformato successivamente, come detto, in una deliziosa crema. Il termine Bavarese deriva dalla regione germanica della Baviera, dove appunto i cuochi transalpini si erano trasferiti al servizio presso la corte locale. Reali che, sembra, fossero particolarmente ghiotti della bevanda, da cui poi derivò il dolce al cucchiaio.

Poi, solitamente in Italia si tende ad utilizzare l'articolo al femminile "la", prima del termine Bavarese (forse perchè si sottintende la crema), mentre invece dovrebbe essere usato l'articolo maschile "Il". Infatti, questo dessert deriva dalla parola francese Bavarois, intendendo così il budino. Da ciò l'uso maggiormente corretto dell'articolo maschile. In sintesi, quindi, il dolce è di origine francese, trae spunto da una bevanda tedesca (ed è considerata da molti esempio della cucina teutonica) a cui si aggiunge della crema inglese, come accennato in precedenza.

Immagine esemplificativa utilizzata nell'articolo Bavarese ai frutti di bosco: un dolce semplice da preparare

Comunque sia, la versione originale prevede pochi e semplici ingredienti: una crema abbinata, eventualmente e per chi lo desiderasse, ad uno strato di Pan di Spagna, imbevuto in uno sciroppo o liquore alcolico. Successivamente da tale versione, come vedremo meglio ed approfonditamente dopo, sono sorte ulteriori varianti, tutte prelibate d'altronde, come quelle che abbinano il budino a diverse tipologie di frutta, marmellate, confetture, yogurt vari, caffé, cioccolato ed altri ingredienti gustosi.

Quella che si presenterà è la versione ai deliziosi frutti di bosco, accompagnati da una base allo yogurt. Adatta a coloro che amano gusti freschi e particolarmente prelibati, ma non troppo complessi. La sua realizzazione è semplice e non richiede una particolare esperienza o preparazione in cucina, quindi è alla portata di tutti.

Vediamo la ricetta di questo che è uno dei più golosi fra i dolci estivi, da consumare appena fatto proprio per la sua caratteristica di scioglievolezza in bocca e al palato.

Ingredienti per la realizzazione della ricetta

  • 250 gr di panna fresca
  • 50 gr di zucchero a velo
  • una tazzina di latte
  • 2 fogli di colla di pesce

Ingredienti per la salsa

Preparazione 

Lasciamo rammollire la colla di pesce in acqua fredda, per circa 10 minuti. Nel frattempo mescoliamo lo zucchero a velo allo yogurt e mettiamo a scaldare il latte. Quando il latte è ben caldo, immergiamoci la colla di pesce strizzata per bene, mescolando il composto finchè la colla non si è sciolta del tutto.

Montiamo la panna, aggiungiamo allo yogurt dopo aver versato anche il latte caldo. A questo punto il composto per la bavarese è pronto, basta versarlo in uno stampo da budino e lasciarlo almeno 5 ore in frigo.

Per preparare la salsa basta scaldare in un pentolino i frutti di bosco con qualche cucchiaio di acqua e lo zucchero. Lasciamo cuocere per qualche minuto e poi lasciamo raffreddare. Versiamo sulla bavarese al momento di servirla.

Dove trovare i migliori prodotti?

 bavarese ai frutti di bosco

Dove trovare i migliori frutti di bosco per poter valorizzare il più possibile la vostra bavarese? Diffidate da chi vi consiglia di utilizzare quelli surgelati, in quanto possono essere portatori di patologie. Infatti in passato sono stati pericolosissimi portatori del virus dell'epatite A per colpa proprio del processo a cui vengono sottoposti. Ecco perchè è fondamentale andare a scegliere un prodotto fresco e possibilmente di stagione.


Qualche altra versione 

Oltre a questa ricetta particolare, il dessert di cui stiamo parlando può essere presentato in tante altre versioni, partendo comunque da una base abbastanza simile, che consiste nella preparazione della crema senza yogurt, eventualmente. Abbastanza simile a questa è la versione con le fragole o coi lamponi, dal sapore allo stesso tempo dolce ed acido, offerto dalla consistenza dei frutti che accompagnano il morbido dolce.

Chi ama invece le sensazioni forti può provare questa crema bavarese accompagnata con il caffè. L'importante è aggiungere la bevanda eccitante non troppo bollente (o si rischia di cuocere l'uovo) all'interno della composizione della crema.