La cucina cubana è la risultante di diverse culture gastronomiche. A far da padrone la cultura spagnola, africana e caraibica. Anche la cucina cinese ha avuto una certa influenza nell'alimentazione cubana. Cuba è stata terra di conquista e colonia spagnola e per questo la cucina risente molto delle sue influenze e dai sapori forti e intensi della Spagna.

Cucina cubana: la carne, leader dei piatti cubani

I principali punti i riferimento? La carne (quella di maiale), fatta arrosto ma anche fritta o in padella. Con le parti grasse del maiale si fanno i chicharrones (stuzzichini-salatini). Un tipo di insalata molto famosa è quella di aguacate ma piacciono molto anche quelle di lattuga e pomodori. Il pesce non è frequente poiché viene quasi esclusivamente destinato alle esportazioni.

Ricette tipiche della cucina cubana

I piatti tipici cubani sono moros y cristianos, tostones, piccadillos, pollo con quimbombó, ropa vieja (stracotto di carne con salsa di pomodoro e peperoni), platano, yuca (coltivata in tutte le zone tropicali è una pianta ad arbusto alto con radici che possono arrivare alla lunghezza di un metro). Il piatto nazionale è l'ajiaco (una minestra a base di patate, banane, mais, manzo, pollo) seguito dal congrí.

Dolci a Cuba!

Il dessert a Cuba è di solito composto di frutta o frullati. Sottolineiamo comunque che ci sono anche alcuni dolci famosi, i Bunuelos e la Guava, un tipo di frutta dalla quale si ottiene una marmellata da gustare a fine pranzo. Per quel che concerne la frutta possiamo dire che la più consumata risulta l’ananas, cocco, banane, papaya, guayaba, avocado, mamey colorado. In particolare la banana è un ingrediente importante, il cui uso è di origine africana e ne esistono di due tipi: uno è il frutto che conosciamo tutti e l'altro è da mangiarsi cotto come verdura.

Tra i dolci casalinghi più popolari troviamo:

  • il flan di zucchine,
  • il bontianillo (dolce di boniato e zucchero),
  • la malarrabia (fatta con boniato, sciroppo di canna da zucchero, cannella, bucce d'arancia acerba, acqua),
  • la cafiroleta de ajonjolì (boniato, zucchero, acqua, uova, orzata di sesamo e burro)

I dessert più importanti sono dunque quelli fatti con le bucce di guayaba, il cocco candito, le marmellate di guayaba e frutabomba, le marmellate e le macedonie d'arancia e ananas. Con questi dolci si serve solitamente del formaggio giallo oppure cremoso.


Cucina cubana: cosa bere per accompagnare i piatti cubani

Tra le bevande c'è l'ottima birra locale leggera. Il vino è di solito molto usato ed è considerato dalla popolazione locale come un bene di lusso. Il rum ron è la bevanda nazionale (dal colore bruno-dorato, apprezzata in tutto il mondo). Oltre ad essere un ottimo liquore da bere assoluto il rum è famoso perché è alla base di numerosi cocktail, da bere nelle più famose discoteche (come Room 26 Roma).

Uno dei classici drink alcolici che prendono il nome dell'isola più amata al mondo è il Cuba Libre. In questo cocktail vanno a confluire due elementi culturalmente antitetici, ovvero la coca cola, simbolo del mondo capitalista statunitense, ed il rum, legato invece ai sapori delle isole caraibiche.

Per replicare questo drink, sarà sufficiente utilizzare il classico tumbler per far raffreddare il bicchiere con il ghiaccio, che poi andrà ben scolato dell'acqua superflua. A questo punto possiamo aggiungere una parte di rum e due parti di coca cola, o dosarlo nella maniera che riteniamo più opportuna. Servire il tutto con una fetta di limone o lime, che possono anche, a seconda delle varianti, essere spremuti e aggiunti al cuba libre. Il lime e lo zucchero di canna, pestati sul fondo del bicchiere durante la preparazione, se aggiunti possono dare vita al Cuba libre pestato.

Una ricetta per le feste: il Picadillo

Cucina cubana

Piatto ultra noto e appartenente alla cucina caraibica e, nella fattispecie alla cucina cubana, il Picadillo è a base di carne di manzo tritata e peperoncino, insieme a olive, capperi e uva sultanina, per proporre un insieme di sapori dolci, piccanti e salati tipico della cucina sud americana. Solitamente si accompagna al tavolo con del riso bianco e fagioli neri. Ma se volessimo portare questi sapori sulla nostra tavola? Serviranno alcuni ingredienti fondamentali. Per un pasto per 4 persone serviranno:

  • 800 g di macinato di Manzo
  • 2 peperoni rossi
  • olive verdi denocciolate
  • 1 cipolla
  • cumino, peperoncino, sale e pepe
  • 50 g di uvetta
  • capperi
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 spicchio d’aglio
  • origano
  • olio extravergine di oliva

La preparazione inizia con lo sbucciare sia aglio che cipolla, sminuzzarli in piccolissime parti e mettere il tutto in una ciotola. Successivamente si tagliano a rondelle le olive e si lavano e tagliano a piccoli tocchetti i peperoni, si mescola la polpa di manco macinata con cumino, origano, sale e pepe e si comincia far scaldare qualche cucchiaio d’olio in una padella, dentro la quale è stato aggiunto il battuto di cipolla e aglio. Si unisce alla padella il trito di manzo, le olive, i peperoni e il peperoncino, e si fa rosolare il tutto per qualche minuto mescolando il tutto continuamente. Sfumare con il vino a fiamma media riesce per di più a dare quel tocco di sapore unico, tipico di una cucina esperta, quindi mentre lasciate cuocere per circa 10 minuti, sfumate con un po' di vino, il risultato sarà gustosissimo. Infine basterà unire l’uvetta e i capperi, fare cuocere ancora per 15 minuti, aspettare che i sapori si possano amalgamare e condire con il sale prima di servire a tavola.

Durante la preparazione potrebbe capitare che, durante la cottura, il manzo tenda ad asciugarsi troppo, magari a causa del fatto che è troppo magro e, in quel caso, basterà bagnarlo con del brodo di carne di tanto in tanto. Un altro consiglio potrebbe essere relativo all’applicazione dei capperi che, se utilizzati sotto sale, sarà necessario sciacquarli bene e a lungo, per evitare di servire un piatto eccessivamente salato e sapido. La ricetta è questa, semplice e veloce che richiede, tempisticamente parlando, una quarantina di minuti, che potrebbero aumentare se decideste di apportare delle varianti finalizzate a insaporire sempre di più la vostra carne. A cuba spesso si usa aggiungere un bicchiere di passata di pomodoro per rendere il piatto più accattivante, ma voi potete semplicemente decidere di apportare la modifica o servire il piatto nella sua classicità accompagnato dal riso bianco bollito e dei fagiolini neri.