Dopo avervi parlato delle Pizzerie Napoletane, oggi vi presentiamo un approfondimento sui Ristoranti Abruzzesi a Roma. Per le vie della capitale i ristoranti e tavole calde sono numerosi, per deliziare tutti i palati, anche quelli dei più esigenti. Numerosi i turisti e i romani che ogni anno siedono alle tavole dei ristoranti per un pranzo o una cena in compagnia, assaporando le prelibatezze della cucina laziale.

Non è difficile comunque trovare anche numerosi ristoranti che propongono gusti della cucina tradizionale italiana, dai piatti tradizionali siciliani a quelli delle regioni nordiche.

Come in tutte le grandi città la scelta è ampia in modo da accontentare ogni gusto ed esigenza.

Se avete voglia di assaggiare una delle specialità della cucina tipica della nostra bella Italia, potrai trovare a Roma numerosi ristoranti che propongono la specialità abruzzese per eccellenza: sua maestà l’arrosticino.

E’ un piatto che ha una storia importante ed un gusto eccezionale. Ecco, quindi importanti notizie sugli arrosticini in modo da poterli gustare al meglio, capendone origini, tipologie e varietà di gusti.

Arrosticini di agnello: produzione, storia e come cucinarli

L’agnello è una carne molto apprezzata in Abruzzo e si utilizza per realizzare la seconda variante di arrosticini abruzzesi più ricercati sul territorio. Comunemente chiamati “le rustelle”, gli arrosticini in antichità venivano realizzati con carne di pecora vecchia o agnello, perché erano gli animali più presenti tra le montagne abruzzesi. 

La diffusione degli arrosticini ci fu, inizialmente, nella provincia di Pescara e solo successivamente erano presenti in tutta la regione. Grazie al loro gusto particolare e al metodo di preparazione molto semplice, con il passare degli anni, gli arrosticini abruzzesi sono diventati il piatto tipico più esportato in Italia e all’estero. 

La grande diffusione di questo piatto ha permesso di realizzare la produzione di arrosticini in serie, che rappresenta la tipologia più esportata nelle altre regioni. 

Differenza tra arrosticini in serie e arrosticini artigianali

Ci sono tante aziende che producono gli arrosticini di agnello e di pecora, ognuno caratterizzato da un metodo di lavorazione e di confezionamento differente. La produzione arrosticini di agnello in serie richiede, infatti, un metodo di confezionamento impeccabile che permette di isolare la carne da tutti gli agenti esterni contaminanti. Generalmente, le spedizioni possono partire entro le 24/48h dalla preparazione.

Gli arrosticini prodotti in serie sono facilmente riconoscibili dagli arrosticini artigianali, realizzati manualmente: le macchine industriali realizzano un taglio perfetto della carne e tutti gli arrosticini sono realizzati nella stessa grammatura e con la stessa dimensione, di circa 1 cm per lato.

Gli arrosticini in serie si differenziano anche per le parti di carne utilizzati che, a differenza di quelli artigianali, sono parti più grasse e presentano una marezzatura molto evidente.

Gli arrosticini artigianali, invece, sono caratterizzati dalla dimensione irregolare e dall’alternanza tra pezzetti di carne magra e pezzetti di carne grassa.

Come cucinare gli arrosticini di agnello in casa

Non sempre è possibile utilizzare una fornacella per cucinare gli arrosticini, in particolare se ci si trova fuori regione o si vive in appartamento. La soluzione più semplice ed efficiente è utilizzare il camino in casa, basta realizzare la brace e aggiungere una graticola dove cuocere gli arrosticini. 

In alternativa, è possibile utilizzare un barbecue elettrico, che permette di fare ottime grigliate senza la conseguenza del fumo eccessivo. A differenza della graticola, il barbecue elettrico deve essere pulito per bene dopo aver cotto gli arrosticini, perché durante la cottura si scioglie il grasso della carne ed è difficile effettuare una pulizia quando si raffredda.

Le origini degli arrosticini

Le origini degli arrosticini sono molto antiche e iniziano dal 1930, nel periodo successivo al secondo dopoguerra. 

Il cibo dei pastori era molto umile, utilizzavano tutte le parti di pecore vecchie e di agnelli. 

Vediamo adesso qualcuno dei migliori ristoranti abruzzesi a Roma.

Prenestina

Ristoranti Abruzzesi a Roma

Tra i migliori ristoranti abruzzesi a Roma  c’è “Arrosticini e non solo” in via Verrio Flacco, 41

Tra i ristoranti abruzzesi a Roma ha un’aria molto allegra e giovanile e allegro. È situato dentro ad una struttura sportiva, dal nome “Pro Roma”, che lo cela un po’ dall’esterno. Ma appena si scopre l’interno ci si ritrova immediatamente catapultati in un locale che sembra una baita. Il personale è accogliente e si riceve sempre un sorriso sincero.

Naturalmente il loro cavallo di battaglia sono gli immancabili arrosticini, che si possono definire squisiti nella maniera più assoluta! Vi consigliamo di assaggiare anche tutte le varianti proposte al bufalo, al tartufo, al fegato, al Black Angus e, per finire una bontà unica per gli arrosticini con scamorza e bufala! Il tutto servito in caratteristiche e tipiche brocchette in terracotta per mantenerne tutta la fragranza.

Per quanto riguarda il servizio, si rimarrà stupiti della velocità anche il sabato sera quando il locale è molto pieno. Un altro punto a favore è la possibilità, dalle 22 di godere di karaoke e musica dal vivo che vi delizieranno anche nel dopocena. Diremmo che è uno dei ristoranti abruzzesi a Roma migliori.

Pietralata

Laboratorio 3: La locanda con piatti tipici dell’Abruzzo a Roma in via Pietralata, 180

Questo, fra i ristoranti abruzzesi a Roma, è uno dei locali di riferimento per i giovani che insieme ad una buona pizza vogliono concedersi anche qualche delizioso arrosticino! Infatti, seppur la pizza croccante e bassa sia deliziosa, il vero re del locale è proprio l’arrosticino che per la sua bontà è valso al ristorante l’appellativo di “Zì Arrosticino”. Questa delizia, qui, viene preparata da una professionalissima macelleria, per essere poi perfettamente cotto e salato alla perfezione. Siamo certi che anche voi vi leccherete i baffi alla fine…sempre che riusciate a smettere di mangiarli!

Il rapporto qualità/prezzo è veramente ottimo e il locale, infatti, è sempre molto piena ma, forse, quest’aria un po' chiassosa e festaiola è ciò che lo caratterizza dagli altri ristoranti abruzzesi a Roma.

San Lorenzo

Arrosticini divini: locale abbruzzese nella Capitale in Via de Messapi, 14

Ristoranti Abruzzesi a Roma

State cercando un locale dove gustare un arrosticino veramente unico? Lo avete trovato! Gli arrosticini proposti da questo ristorante sono eccellenti; il nostro consiglio è quello di non lasciarvi sfuggire la variante al black Angus o al fegato! Se poi volete terminare il pasto con un dolce strepitoso ordinate lo specialissimo tiramisù allo zafferano che lo distingue dagli altri ristoranti abruzzesi a Roma.

Il ristorante è accogliente e ampio ma sempre affollato. L’arredamento ordinato e minimal, i soffitti alti e la pulizia lo fanno risultare piacevole sotto tutti gli aspetti.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Altri articoli che potrebbero interessarti

Enoteche a Roma: consigli per veri amanti del vino!

bicchiere vino

La classe e lo stile di una buona Enoteca - Wine Bar a Roma non ha eguali. Sorseggiare un buon vino tra le strade della capitale ha un fascino che ti strega e ti ammalia. Sempre più romani scelgono infatti come luogo di incontro le enoteche e i wine bar della capitale; al loro interno si può discutere comodamente e in maniere piuttosto riservata con amici e conoscenti e si possono trascorrere dei momenti di relax con il proprio lui/lei.